8 tattiche per un’ efficace strategia di accesso al social newtorking

Accedere al social networking limitandosi ad aprire una pagina su Facebook o un’ account su Twitter, senza un’ obiettivo e una strategia di comunicazione ad hoc – è come ritrovarsi catapultato in una cassaforte piena di soldi e tornare a casa con una misera banconota da poche decine di euro!

Il web 2.0 offre alle aziende un’ enorme potenziale, in termini sia di branding sia commerciale, che può essere utilizzato a pieno solo pianificando le attività di lancio, mantenimento e sviluppo del posizionamento virtuale.

Gli esperti di social media suggeriscono pertanto di sviluppare un’ accurata pianificazione, o meglio un “social media implementation plan”, che integrandosi con la più generale strategia di marketing sia in grado di:

  • individuare e cogliere le opportunità;
  • prevenire e gestire i rischi.

Perchè quando si entra in uno spazio open e senza filtri, como lo è il social networking, i rischi esistono. Eccome se esistono.

Ne sanno qualcosa quelli del farmaceutico, letteralmente scioccati dal caso Shirley/Sanofi Aventis: Shirley è una signora americana sopravvisuta al cancro; Sanofi Aventis è l’ azienda farmaceutica che ha visto la propria pagina Facebook inondarsi di post in cui Shirley denuncia una comunicazione non trasparente sugli effetti collaterali (perdita di capelli permanente) di un farmaco assunto in chemioterapia.

Proprio in ambito farmaceutico, e sull’ onda di tale episodio, è stata condotta un’ indagine tesa a tracciare gli elementi fondamentali da inserire in un “social media implementation plan”.

Cosa deve fare un’ azienda prima di accedere al social networking?

Questo, in ordine di importanza.

1) Affidare le attività di social networking ad un team eterogeneo nelle competenze (marketing strategico, comunicazione istituzionale, affari regolatori)

2) Diffondere in azienda un orientamento al dialogo: imparare ad ascoltare, per non annoiare gli utenti con monologhi e messaggi unidirezionali

3) Definire obiettivi e vision

4) (ex equo) Sviluppare linee guida e procedure standardizzate / Dotare di apposita formazione le figure incaricate di comunicare direttamente con i consumatori

5) Togliere ogni filtro per consentire ai dipendenti l’ accesso ai social media

6)Pensare ad una strategia di moderazione dei contenuti

7) Utilizzare tutte le applicazioni e le risorse disponibili (FB, Twitter, ecc.)

8 ) Definire procedure per monitorare l’ adesione delle attività di social networking agli obiettivi aziendali.

Che ve ne pare, concordate l’ ordine? C’ è altro?

Ritenete sia un approccio valido solo per il settore salute o esportabile nelle altre tipologie di industria?

Simone Di Gregorio

Annunci

6 risposte a “8 tattiche per un’ efficace strategia di accesso al social newtorking

  1. Approccio esportabile ovunque : le imprese produttive temono ancòra i blog aperti agli utenti, oppure ne aprono alcuni “in chiaro” ma interagibili dai soli dipendenti … (che senso ha ?).
    Le cose cambieranno : i social network sono usati non solo per il frivolo chiacchiericcio, ma anche per scambiarsi opinioni sui prodotti … credo che l’importanza di tale funzione sia crescente, e sarà imperativo per le aziende l’ingresso nella “bagarre”.

  2. 2) E quanto hanno investito – SE hanno investito – le aziende farmaceutiche in “Second Life” ?

    http://orlodelboccale.blogspot.com/2010/07/second-life-n-01.html .

  3. Esatto i social media sono sempre di più una “piazza” dove le persone chiedono pareri PRIMA di acquistare un determinato prodotto, e DOPO averlo acquistato esprimono il loro parere a riguardo.
    Nel turismo ormai la pratica è ampiamente diffusa: per me, e credo anche per molti, è del tutto automatico scegliere per esempio un albergo in base ai commenti di chi ci è stato.
    Vado subito a leggere l’ articolo che ci segnali!

  4. Vero : durante il viaggio in Eurasia del 2008-09 ho usato i siti-web dedicati al turismo per il booking delle notti negli ostelli … ed ho letto i commenti, ho postato i miei.
    Ci devono arrivare anche gli altri settori …

  5. Molti ci arriveranno…e le aziende in grado di accogliere il trend potranno affermare un solido vantaggio competitivo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...