Il mercato post crisi: nel 2010 si vince con la “semplicita’”…

heart_to_heart

Dopo “organico” e “naturale”, nel 2010 sara’ “semplice” la chiave per vincere su 19 importanti categorie di mercato.

L’ alba del trend sorge nel 2005, quando i prodotti associati alla parole “semplice” e “semplicemente” crescono fino a moltiplicarsi, registrando in un trienno un + 64,7%.

Ma il tramonto e’ ancora di la’ da venire…

Anzi – annunciano alla Mintel – il bello arriva adesso!

Conseguenza della crisi e’ un consumo che si fa consapevole, che aspira a tornare alle origine…e non e’ solo un fatto di slogan: per tutto cio’ che afferisce al mondo dell’ alimentazione, per esempio, sempre di piu’ i consumatori cercano nelle etichette quello che non c’ e’, dagli additivi ai coloranti.

Da Datamonitor, spiegano che “e’ proprio il minor uso di ingredienti a far scattare nel consumatore l’ idea di semplicita’”.

“Il bisogno profondo – spiega Annamaria Testa – e’ fare pulizia dopo l’ orgia dei consumi; la merce e’ troppa, serve un po’ di igiene di oggetti, parole, pensieri”.

E le aziende si stanno attrezzando.

  • Sturbucks ha ridotto gli ingredienti del suo pane alla banana da 15 a 10.
  • Nei cracker Triscuit della Kraft, gli ingredienti sono “essenziali” (grano, sale e olio) e ben evidenziati sulla scatola.
  • “No Junk” (Niente spazzatura) e’ lo slogan della linea di alimenti per l’ infanzia Let’ s Grow di Beech-Nut.
  • I nuovi cibi California Natural di Natural Pet hanno la lista di ingredienti piu’ corta sul mercato Usa.

Il trend e’ destinato ad influenzare notevolmente le strategie di marketing e le campagne di comunicazione.

Voi che ne pensate?

Simone Di Gregorio

Annunci

9 risposte a “Il mercato post crisi: nel 2010 si vince con la “semplicita’”…

  1. La crisi ci costringe a contenere gli sprechi e ad un consumo più consapevole … è positivo che le aziende prendano atto di una diversa richiesta dalla base ma – soprattutto, ed è questo che mi segno – che tale domanda esista !
    Interessante ‘sta dimensione pedagogica del marketing, nel tempo della Crisi economica globale.
    Cristo … anche Starbucks modifica il “pane alla banana ” !

  2. E’ una dimensione pedagogica…necessaria!
    Necessaria a vendere…perchè si tratta di intercettare i trend che orienterano i comportamenti di consumo.
    Cmq, a prescindere dalle motivazioni, il marketing ha un’ evidente orientamento sociale: cambia se stesso in base ai mutamenti della società.
    Il marketing non è mai routinario e questo lo rende un’ attività estremamente interessante…

  3. Già.
    Peccato però, che in itaGlia non abbiamo Starbucks …

    😦 .

  4. Direi quasi per fortuna….sinceramente non l’ ho provato…ma il pane alla banana e’ improponibile!

  5. secondo me c’è una tendenza collettiva (e non solo nel marketing del prodotto ma anche nella cultura, nelle arti in genere e in tutto ciò che è comunicazione) alla veridicità, a smascherare il nocciolo delle cose, a sottolineare la non perfezione di ognuno. C’è bisogno di semplicità, di un ritorno ad un linguaggio (e io sono convinta che uno parla come pensa in tutti i settori) svuotato da pomposità fasulle che alla fine nascondono solo molta fuffa.

    Speriamo che questa semplicità sia reale e non solo una moda passeggera.

    ciao
    panzallaria
    francesca sanzo

  6. Sono d’ accordo con te.
    Quasi sempre accade che le tendenze di marketing siano il riflesso di fenomeni sociali, rispetto ai quali il mkg arriva sempre un passo dopo.
    Si preannuncia un consumo responsabile, piu’ attento alla sostanza che all’ effimero.
    Piacerebbe anche a me che sia un trend duraturo..

  7. Guarda che Starbucks è fenomenale … prova il “Frappuccino” (scritto proprio così), la prossima volta che ti sposti oltre le Alpi … e altre squisitezze.

    Mi manca … e non sono l’unico !

  8. prova il banana bread prima di proferire giudizio…non ha cmq niente a che fare col bread…assomiglia molto più ad un plum cake! è buonissimo…poi de gustibus!

  9. Proverò!Prontissimo a cambiare giudizio!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...